ILARIA GASPARI

Storie ai confini della realtà.

 430,00

ilaria gaspari- foto

Product Description


COS’È

“Considero il terrore l’emozione più fine… e di conseguenza cercherò di terrorizzare il lettore”, scrive Stephen King in Danse macabre, bizzarro saggio-scorribanda nella letteratura fantastica e soprannaturale. Se anche tu tieni in gran conto il terrore e vuoi imparare a far rabbrividire il pubblico, questo corso è per te.
Per saper terrorizzare da scrittori, però, bisogna prima essersi deliziati del proprio sbigottimento di lettori: per questo impareremo dai grandi autori a immergerci nell’elemento perturbante della vita quotidiana, dove le spiegazioni razionali arrancano e ci si addentra in una zona crepuscolare, che – come recitava il titolo della leggendaria serie televisiva creata da Rod Serling a fine anni ’50 – si trova ai confini della realtà.

Per cominciare cercheremo di capire cos’è il fantastico in letteratura. La nostra bussola sarà la definizione di Tzvetan Todorov nel saggio La letteratura fantastica: il fantastico attinge la sua essenza dall’esitazione di chi, abituato a decifrare la realtà secondo le leggi naturali, si trova di fronte a un avvenimento che pare infrangerle.
Leggeremo brani che ci condurranno a esplorare quattro regioni del perturbante:

  • – l’impossibile nella vita quotidiana: la resa delle spiegazioni razionali di fronte a un fatto che non sembra ammettere nessuna interpretazione logica (leggeremo il breve, bellissimo racconto di Ambrose Bierce, Le tracce di Charles Ashmore)
  • – la vita degli oggetti: ovvero, storie di automi, statue, bambole, persino automobili che sembrano animarsi (ci concentreremo, in particolare, su brani tratti da E.T.A. Hoffmann, L’uomo della sabbia)
  • – spettri, fantasmi, vampiri: quanto può essere labile il confine fra il mondo dei vivi e il mondo dei morti? (parleremo de La caduta della casa degli Usher, di E.A. Poe)
  • – l’anello che non tiene: quando un dettaglio fuori posto annuncia l’inspiegabile (qui ci occuperemo della strana sorte di Jim Norman, il giovane professore del racconto A volte ritornano di Stephen King).

Non ci limiteremo a leggere, però: l’obiettivo finale è scrivere un racconto fantastico di circa 15.000 – 20.000 battute. Per riuscirci, la prima cosa che dovrai fare è rispondere in tutta sincerità a una domanda (apparentemente) semplice: e tu, di cosa hai paura? Questo sarà il punto di partenzasu cui costruirai il tuo racconto, mantenendoti in equilibrio tra i meccanismi tecnici e le inquietudini nascoste nel profondo della tua anima. E più la tua ispirazione pescherà in angosce sincere e personali, più il tuo racconto sarà in grado di turbare i lettori.

QUANDO
Le lezioni cominciano a marzo e durano tre mesi.

DOMANDE
Voglio iscrivermi! Come posso pagare?
Ci sono due modi: se vuoi fare un bonifico, scrivi a classify@scuolaholden.it e ti manderemo i dati. Per pagare con PayPal, invece, aggiungi il corso al carrello e segui le istruzioni.

Come funziona Classi-fy?
Dovrai seguire un calendario settimanale di appuntamenti: potranno essere lezioni video del docente, dispense da leggere e scaricare, e avrai delle scadenze per scrivere e condividere sul sito di Classi-fy i compiti a casa. Leggerai cosa scrivono i tuoi compagni e potrai commentare o ricevere le loro opinioni su quel che scrivi tu. Nel forum potrete incontrarvi e parlare delle lezioni (ok, sappiamo già che non parlerete solo di quello: ma fa parte del divertimento). A volte il docente posterà un video in cui analizza pubblicamente i lavori di tutta la classe, ma riceverai valutazioni personali sui tuoi testi anche dai tuoi compagni, durante le discussioni in chat.

Quali sono i requisiti tecnici per partecipare? Devo installare qualche programma speciale sul computer?
In linea di massima, si lavora online: quindi basta avere una connessione internet. Sul sito classi-fy.it troverai i video delle lezioni, che verranno caricati man mano procederà il corso, condividerai i tuoi documenti con il resto della classe, potrai scaricare le dispense e scambiarti messaggi con i compagni.

E alla fine del corso cosa succede?
Tutta la classe verrà alla Holden, a Torino, per la lezione conclusiva e la consegna del diploma. Finalmente vi conoscerete tutti dal vivo e, se tutto va bene, vi berrete una birretta in Borgo Dora per festeggiare.