ANTONELLA LATTANZI

Scrivere tra finzione e realtà

 630,00

Antonella-Lattanzi-new2

Product Description

COS’È
Madame Bovary, c’est moi è la celebre frase che Gustave Flaubert pare abbia pronunciato durante il processo per oltraggio alla morale a cui fu sottoposto il suo celebre capolavoro. In Una questione privata e nel Partigiano Johnny, invece, Beppe Fenoglio è partito dalla sua esperienza per raccontare gli ultimi anni della Seconda guerra mondiale. Emmanuel Carrère, nel libro L’avversario, ha descritto la tragedia di un uomo che sterminò la sua famiglia: ma, attraverso quella storia vera, è riuscito a parlare anche di sé.
Quale scrittore, insomma, può negare fino in fondo di essere dentro la propria opera, anche sotto le forme più celate, più distanti, più imperscrutabili? Anche quando il testo non contiene nulla di autobiografico, lo scrittore, volente o nolente, è dentro la sua opera.
Lezione dopo lezione, in questo corso capiremo cosa vuol dire scrivere di sé e inventare. Cercheremo una definizione di autobiografia, passeremo dalla realtà alla finzione e ci avvicineremo, in modo sempre più preciso, al giusto grado di distanza tra i fatti reali e gli aspetti che, di quelle vicende realmente accadute, vogliamo davvero raccontare. Impareremo quali sono gli strumenti che non mancano mai nell’officina di uno scrittore, spazieremo tra diversi generi e analizzeremo sia romanzi che racconti.
Poi sarà il nostro turno di scrivere: mentre ciascuno lavorerà sul proprio racconto, ci scambieremo continuamente idee e pareri sui testi, perché questa è l’unica maniera di imparare.
Chissà se, al termine di questo viaggio tra finzione e realtà, ci renderemo conto che è vero che ogni autore non fa altro che scrivere e riscrivere sempre la stessa storia – un nodo di forza, o di dolore – in infiniti modi. Oppure che, alla ricerca della storia perfetta, ha ragione chi dice che quando si scrive di sé si parla all’animo umano, e dunque di ogni singolo lettore.

QUANDO
Le lezioni cominciano a ottobre e finiscono a marzo: in mezzo, ci sarà una pausa natalizia.
Ricorda che questo è un Classi-fy Longform: in tutto seguirai 17 lezioni, una a settimana, in cui la teoria si alternerà al lavoro di editing. L’ultima lezione, la diciottesima, si terrà dal vivo, alla Scuola Holden.

DOMANDE
Voglio iscrivermi! Come posso pagare?
Ci sono due modi: se vuoi fare un bonifico, scrivi a classify@scuolaholden.it e ti manderemo i dati. Per pagare con PayPal, invece, aggiungi il corso al carrello e segui le istruzioni.

Come funziona Classi-fy?
Dovrai seguire un calendario settimanale di appuntamenti: potranno essere lezioni video del docente, dispense da leggere e scaricare, e avrai delle scadenze per scrivere e condividere sul sito di Classi-fy i compiti a casa. Leggerai cosa scrivono i tuoi compagni e potrai commentare o ricevere le loro opinioni su quel che scrivi tu. Nel forum potrete incontrarvi e parlare delle lezioni (ok, sappiamo già che non parlerete solo di quello: ma fa parte del divertimento). A volte il docente posterà un video in cui analizza pubblicamente i lavori di tutta la classe, ma riceverai valutazioni personali sui tuoi testi anche dai tuoi compagni, durante le discussioni in chat.

Quali sono i requisiti tecnici per partecipare? Devo installare qualche programma speciale sul computer?
In linea di massima, si lavora online: quindi basta avere una connessione internet. Sul sito classi-fy.it troverai i video delle lezioni, che verranno caricati man mano procederà il corso, condividerai i tuoi documenti con il resto della classe, potrai scaricare le dispense e scambiarti messaggi con i compagni.

Cosa succede nella lezione finale?
Tutta la classe verrà a Torino: finalmente vi conoscerete di persona, visiterete la Scuola, leggerete i vostri racconti e farete un ultimo editing in classe, e poi ci sarà la consegna dei diplomi. Se tutto va bene, a fine giornata vi berrete una birretta in Borgo Dora per festeggiare.